12 dicembre, 2011

AUSTRIA

Eccomi qua, cosa c'è di meglio per presentarmi che raccontarvi in poche foto delle mie passioni?

In questo ultimo weekend sono riuscita a far incastrare il mmio amore per i viaggi con la fotografia e il punto croce, le altre mie due grandi passioni...


E così.. complice il lungo ponte giovedì mattina sono partita verso Villach(A) dove il sabato seguente si sarebbe svolto l'ormai MITICO RADUNO DELLE CROCETTINE DEL TRIVENETO.


Ore 8 partenza da Padova e prima tappa in Val Bruna, nei dintorni di Tarvisio (Ud), per ammirare il silezio e la prima neve



Arrivo a villach per mezzoggiorno e decidiamo di andare a pranzo nei dintorni di Velden,

abbiamo così trascorso l'intero pomeriggio a passeggiare lungo le sponde del woerthersee, dove in centro al lago troneggiava un immensa corona dell'Avvento




e un dolcissimo presepio che al calare del buio si è tutto colorato di viola

ovviamente anche a Velden abbiamo ammirato il mercatino di natale



mentre all'interno del municipio delle ragazze vestite da angeli , animavano il pomeriggio dei bimbi facendo loro rivestire di formelle di panpepato un grande modellino in legno del piu celebre castello posto dinnanzi al lago, ogni bimbo addornava la propria formella di zuccherini e dolci colorati e poi appiccicati con nutella alle pareti di legno



rientrate a Villach , la sera la nostra ospite, la mia carissima amica Chiara ci ha portati in un locale tipicamente carinziano dove abbiamo potuto assaggiare squisitezze carinziane e dolci da favola.



il mattino dopo, siamo patite per visitare la sponda sud del Woerthersee, prima tappa Castello di Rosegg, avevo ammirato questo castelllo solo tramite internet, e ci sarebbe piaciuto poter visitare lo zoo e il labrinto, ma ahimè è aperto solo d'estate.

Così ci siamo divertite a fotografare gli immensi alberi dinnanzi il cancello principale che alla luce del primo mattino assumevano colori bellissimi




Seconda tappa Penisoletta di Maria Woerth sul woerthersee,

beh... stupenda.

Il sole meraviglioso dell'autunno, i colori del lago e le due chiesette poste una dinnanzi all'altra a pochi metri di distanza, contornate da un piccolo cimitero ci hanno lasciate a bocca aperta









Terza tappa Klagenfurt

Beh.. anceh qua la vistia vale molto di piu di due ore, noi ci siamo limitate al centro storico ,alla piazza mercato e ad un'tra piazza pedonale molto bella.

Il mercatino di natal molto bello era pieno di gente, sopratutto italiani,e i vari stand molto originali.

Prazo veloce a base di hot dog e poi via alla ricerca di regalini di natale.

io mi sono regalata lo stampo per costruire la casetta di pan di zenzero ...



Al centrto della piazza troneggiava un enorme drago con un pescatore




Mentre gli stand gastronomici offrvano il maggior "confort possibile", agli avventori











Quarta tappa,santuario di Maria Saal, sulla strada per St. Veit, ormai era quasi sera sebbene fossero solo le 15.30,e il paesello era silenzioso e forse disabitato.

Ci siamo godute la visita di questa enorme basilica ma il tempo era tiaranno e ci siamo ripromesse di ritornarci con la bella stagione,.

luogo molto suggestivo e carico di storia, prima chiesa della Carinzia eretta nel 750.





altra foto del Woerthersee...al mattino...


e infine ultima tappa St. Veit, piccola cittadina medioevale, a nord di Klagenfurt,

anche qui il clima natalizio incantava
la nostra visita si è limitata alla piazza centrale dove facevano bella mostra due enormi fontane e una imponente colonna della peste.

tutta la piazza era contornata da coloratissime case medioevali.

e..alla sera..per finire cena tipica presso il nostro albergo con le amiche finalmente arrivate: Delfina , Vania e chiara e le rispetive famiglie .

Su questo piatto a base di spezzatino di cervo troneggiava una pera sciroppata e marmellata di ribes.



Sabato 10 invece... è stato il giorno del

Raduno delle

XXXTTINE DEL TRIVENETO
Ovviamente dopo pranzo degno del clima natalizio.. siamo passate da una chiacchera all'altra e poi per finire alla lotteria...

dove ognuna di noi ha ricevuto a sorpresa un dono fatto da una di noi.


io per l'occasione avevo ricamato questo pannellino con delle mollette per post-it
e l'ha ricevuto la Elisa da Venezia

e manco farlo apposta io ho ricevuto il suo di regalo.

Una scatolina decorata con una rosa ricamata e all'interno due matassine.


e questo è una perte del gruppo


e... un post a parte lo dedicherò ai tanti altri regali ricevuti

3 commenti:

  1. Vediamo se riesci a leggere il mio di commento

    Bacione
    Delfina

    RispondiElimina
  2. Che bello Manu, aspettimo la foto della casetta di pan pepato :)))) Devo sempre venire a trovarti, non mi sono dimenticata è che devo trovare l'occasione giusta. Un abbraccio

    Barbara

    RispondiElimina
  3. grazie x il reportage Manu!
    ciao Carmen

    RispondiElimina